Curiosità

Come è nata l’abitudine di lavarsi le mani?

Alcune curiosità che forse non sapevate!

“Quando si ha finito di lavarsi al mattino, bisogna fare con cura la pulizia del pianeta.”

Una bellissima citazione tratta da una delle più grandi opere letterarie più vendute della storia: Le Petit Prince - Il piccolo principe. Ed è proprio nel mese di aprile che venne pubblicato per la prima volta a New York il racconto di Antoine de Saint-Exupéry (6 aprile del 1943).

Origine Labaggio Mani

Eh sì, lavarsi le mani al mattino appena svegli, ma anche prima di cucinare, prima di pranzo, dopo aver portato fuori il cane, dopo aver lavorato, dopo essere andati in bagno. E poi pulire bene tutto, perché stare attenti all’igiene significa avere a cuore la propria salute e quella degli altri.

Già, ma da dove nasce questa abitudine così importante per l’igiene e la salute? Noi di SofidelShop abbiamo fatto una piccola ricerca in rete ed ecco cosa abbiamo scoperto.

Perché se è vero che mamme e nonne fin da piccoli ci obbligavano a lavarci le mani prima di metterci a tavola (e guai a non farlo!) è altrettanto vera la storia che fu un medico ungherese a diffondere per la prima volta questo importante gesto, verso la metà dell’800.

Pulirsi le mani

In quel periodo infatti, nelle cliniche ostetriche dell’epoca era diffusa un’alta percentuale di febbre puerperale (una grave infezione dell’utero) e fu proprio il dottor Ignác Fülöp Semmelweis, noto anche come “salvatore delle madri”, a scoprire che la diffusione e l’alta incidenza di febbre poteva essere ridotta grazie alla disinfestazione delle mani. 

A tutti coloro che entravano nelle cliniche e a tutte le partorienti fu detto di lavarsi le mani con una soluzione di cloruro di calce e di cambiare le lenzuola sporche con quelle pulite. Reputato all’inizio un semplice atto banale, i fatti diedero poi dei veri risultati, e i casi calarono all’improvviso. Era il 1847.

Eppure, ci vollero quasi 40 anni, prima che l’intuizione a dir poco geniale del dottor Ignác Fülöp Semmelweis, venne accettata e applicata. Dal 1894 fu eretto un monumento nella sua città natale di Budapest. 

Inoltre, dal 2013, la scoperta è stata inserita nel registro delle memorie del mondo, un programma dell’UNESCO fondato nel 1992 e volto a censire e salvaguardare il patrimonio documentario dell’umanità.

Quindi, lavarsi le mani è un gesto fondamentale, quanto anche asciugarle bene. Ricordiamoci infatti che l’asciugamano deve essere monuso (come gli accappatoio o gli asciugamano da bidet) e lavato ogni due giorni. Ancor meglio, è consigliato l’utilizzo di un asciugamano di carta monouso.

Nicky Defend - Asciugamano Piegato Con Antibatterico - 100 Pz

Nicky Defend - Asciugamano Piegato Con Antibatterico - 100 Pz

€2.95 IVA inclusa

Nicky Defend è l’asciugamano monouso con agente antibatterico che si dissolve nel wc. Progettato per garantire il massimo dell'igiene in ogni sua fase d'suo. Una confezione contiene 100 asciugamani piegati, usa e getta, morbidi e resistenti con una lozione antibatterica che protegge da germi e batteri eventualmente presenti sulle mani mentre ti asciughi. Grazie alla composizione 100% Pura Cellulosa, Nicky Defend è biodegradabile.

  • Asciugamani Piegati in carta
  • Confezione da 100 asciugamani
  • 2 veli
  • Monouso
  • Biodegradabile
  • Con lozione antibatterica
  • Imprigiona germi e batteri
  • Si dissolve nel WC

Esplora per categoria

Seleziona la categoria che più ti interessa.